VERBA VOLANT, SCRIPTA MANENT

Marchio Graffietti Stampati

“VERBA VOLANT, SCRIPTA MANENT”

Le arti grafiche, nate sorelle gemelle della primogenita idea di Gutenberg, non hanno ceduto il passo ai più moderni ritrovati della scienza e della meccanica ma col loro continuo progresso hanno seguito l’evoluzione dei tempi, imponendosi, incontrastate, per il basilare principio su cui si fondono le loro opere che parlano, con l’ausilio del tratto e del colore, un linguaggio universale.
Questo linguaggio di forme, parla come il linguaggio delle parole, ma contrappone a quest’ultimo la sua consistenza che resiste più a lungo e meno velocemente scompare; concetto questo, già sentito e stigmatizzato dai latini con: “Verba volant, scripta manent” (cartaceo vs ebook).
Parlare di arti grafiche significa abbracciare col pensiero una delle grandi attività dell’uomo e seguirne lo sviluppo in cinque secoli di storia. Si dice che l’invenzione della stampa rivoluzionò il mondo ma forse può essere più esatto dire, che dal vitale trapasso dal mondo antico al mondo moderno, scaturisca questa invenzione come manifestazione di nuove esigenze di vita e di ideali.
Johann Gensfleisch detto Gutenberg, intorno al 1440 inventò la stampa a caratteri mobili e da questo giorno la scienza, la chimica, la tecnica e la meccanica, promessero nel campo grafico una continua evoluzione che, perfezionando l’idea prima, ci ha portato alle moderne realizzazioni, che tanta parte hanno avuto ed ancora più avranno, nel campo della conoscenza.