LA COPERTINA CARTONATA

Marchio Graffietti Stampati

LA COPERTINA CARTONATA

La copertina cartonata è la diretta discendente delle tecniche di legatura dei libri utilizzati dai monaci dell’alto medioevo. Anche nella nostra epoca ha mantenuto le doti di prodotto più rinomato della legatoria, e questo grazie al riuscito connubio tra robustezza dell’oggetto e gradevolezza estetica. Si tratta di un metodo con il quale l’unione tra blocco-libro e copertina avviene utilizzando le facce interne della copertina, alle quali vengono incollati i risguardi del volume. I risguardi assumono una importanza rilevante ai fini della robustezza del prodotto finito e possono essere costituiti dalla prima e dall’ultima pagina del blocco-libro (sempre che la grammatura delle carta delle pagine interne lo permetta) o da un quartino di grammatura superiore appositamente preparato e applicato all’esterno del blocco-libro stesso. La copertina cartonata è quella che viene considerata la copertina di maggior pregio, quella che più di ogni altra è ritenuta l’espressione stessa del libro. È costituita da cartone rigido (1,5/2/3 mm) rivestito da materiale diverso, secondo l’occorrenza, come la carta, la tela, similpelle o altro. Nel caso in cui sia rivestita completamente di un unico materiale si chiamerà copertura in pieno o copertura tutta tela, se invece vengono utilizzati due diversi materiali, uno per il dorso e uno per i quadranti allora verrà denominata mezza legatura o mezza tela. Il dorso può essere quadro oppure tondo.