L’AVVIAMENTO MACCHINA

Marchio Graffietti Stampati

L’AVVIAMENTO MACCHINA

La fase iniziale di qualsiasi processo di stampa (ad esclusione di quella digitale) prende il nome di avviamento macchina. Si tratta di un momento molto delicato, in quanto rappresenta la verifica della calibrazione di tutto il processo di stampa attraverso l’analisi dei primi fogli che vengono stampati, al fine di apportare le necessarie correzioni prima della tiratura. Alcuni dei principali controlli che vengo effettuati in questa fase sono: il registro di ingresso, l’uniformità su sfondo, il “dot gain” (guadagno del punto), la tenuta delle pinze, i parametri di densità, il tipo di inchiostro utilizzato e il suo tempo di asciugatura. Vediamone alcuni. Con il registro di ingresso si cerca di ottenere dalla macchina da stampa la perfetta sovrapposizione di un immagine stampata due volte effettuando due passaggi del foglio. L’uniformità su fondo rivela se i valori di inchiostratura sono uniformi e omogenei sui fondi pieni. Il “dot gain” (guadagno del punto) si riferisce alla variazione dimensionale che il punto di retino subisce, per mezzo della pressione esercitata su di esso, durante il suo trasferimento dalla pellicola alla lastra di stampa. L’aumento del punto è uno dei fattori che maggiormente determinano le variazioni cromatiche in stampa. Infatti, se il “dot gain” dei colori di quadricromia fosse uguale per ognuno di loro, l’immagine non perderebbe il suo equilibrio cromatico; ma se uno dei colori presentasse uno schiacciamento del punto diverso rispetto agli altri, l’immagine acquisterebbe una dominante di colore rompendo l’equilibrio cromatico. Le pinze sono appositi morsetti, annessi ai cilindri di stampa, che trattengono il foglio da stampare fino a impressione avvenuta. Devono essere regolarmente registrate e tenute in buone condizioni. Il compito della stampa è quello di giungere a una sorta di equilibrio ottimale tra tutte le componenti che ne fanno parte. L’obiettivo finale dello stampatore è quello di portare la sua macchina da stampa nelle migliori condizioni per poter operare al suo massimo livello di efficienza produttiva e qualitativa.