Senti questa…

Senti questa

La carta nacque in Cina 200 anni avanti Cristo. Negli anni ottanta furono trovati numerosi fogli di carta disegnati in una tomba risalente al II secolo a.C. a Dunhuang, una città della provincia cinese del Gansu. La carta veniva ottenuta da stracci ricavati dalla canne di bambu e dalle reti da pesca con tecniche che rimasero segreti per secoli. A seguire gli arabi impararono a fabricare la carta solo dopo il 751 d.C a Samarcanda una delle città più ricche e fiorenti dell’antico impero persiano. Samarcanda divenne quindi il primo centro di diffusione della carta nel mondo arabo, seguita poi da Baghdad (Iraq) e da numerosi altri centri, specialmente nell’Africa Settentrionale. In Europa la carta arrivò solo nel XII secolo dove inizialmente era importata dal mondo arabo ed era di pessima qualità. Le cose cambiarono radicalmente quando a Fabriano, un piccolo centro delle Marche, si scoprì un procedimento perfino migliore di quello cinese per ottenere carta di eccellente qualità. Era il 1268 e la nuova carta italiana si diffuse rapidamente nel resto d’Europa dando inizio alla grande tradizione dell’industria europea della produzione di carta.

Archivio News